Coprifuoco alle 23.00: genitori inviano lettere di ringraziamento al Governo

0
180

Con il Covid 19 è stato rivoluzionato tutto: adesso, arriva il coprifuoco alle 23.00 ed i genitori di ragazzi adolescenti inviano lettere di ringraziamento al Governo

coprifuoco genitori
Arriva il coprifuoco alle 23.00: i genitori ringraziano

Da adolescenti, sarà capitato anche a voi, qualche volta, di tornare a casa tardi. D’estate, il falò sulla spiaggia finiva il giorno dopo. In inverno, dalla discoteca, non si usciva prima delle cinque. E vallo a spiegare ai genitori che si vuole stare con gli amici per svagarsi dopo una settimana di stress dovuto alla scuola ed impicci vari. Finalmente, arrivava il weekend e si stava un po’ con gli amici. Si usciva in macchina, o quando si era più piccoli a piedi o in motorino. Si stava lì a parlare, a bere un drink, a fare battute squallide che però facevano ridere tutti. Insomma, ci si divertiva un sacco! E adesso? Adesso, magari, è passato qualche anno. Si preferisce il divano. Ma c’è chi, in questo momento, sta vivendo gli anni dell’adolescenza, della gioventù, della spensieratezza, del fare tardi la sera. E deve fare inevitabilmente i conti con quello che sta caratterizzando il nostro periodo storico: il coprifuoco. 

Coprifuoco alle 23.00: genitori ringraziano il Governo

Difficile imporsi con i figli adolescenti. Difficile stare lì a ripetere che non devono fare tardi. Ecco, se da un lato si hanno bellissimi ricordi delle serate passate con gli amici, per i genitori sarà stata sicuramente un momento ‘difficile’. Pensate, addirittura, a quando non c’erano i telefoni ed un figlio tornava in ritardo… mille pensieri! Mille preoccupazioni!

Adesso esiste whatsapp e basta un messaggino per mettersi in contatto. Ma è lo stesso difficile convincere i ragazzi a tornare presto la sera. Ma ecco che arriva il Covid, ecco che arriva il Coronavirus, direttamente dalla Cina e pronto all’uso. Con questo nuovo virus, cambia tutto. E’ una rivoluzione completa, a 360 gradi. Con i nuovi decreti, i genitori hanno tirato un sospiro di sollievo grosso come una casa a tre piani. Diversi genitori, molto probabilmente, hanno ringraziato. Immaginiamo che in tanti abbiano scritto anche delle lettere di ringraziamento ai vari governatori delle regioni ed anche direttamente al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Con il coprifuoco alle 23.00, non c’è più bisogno di sforzarsi: i ragazzi devono tornare presto a casa. Non c’è verso. Non si farà più tardi e i genitori dormiranno sonni tranquilli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here